DOYOULIKE.ORG – Magazine di Musica: Notizie, Interviste, Report, Concerti e Festival

MISTAMAN racconta “Realtà Aumentata”. Scopri il nuovo album e le date del tour

4 novembre 2016 EVENTI & CONCERTI, INTERVISTE

a cura di redazione

Ieri sera eravamo a Milano per seguire il party di uscita del nuovo album di Mistaman “Realtà Aumentata”. Disponibile da oggi venerdì 4 novembre per Unlimited Struggle Records su tutti i maggiori store digitali e in tutti i negozi di dischi distribuito da Believe Digital. I primi due video estratti sono “Indelebile” e “Non c’è domani”. MISTAMAN è tra i rapper più apprezzati e stimati della scena, un artista che negli anni ha conquistato un pubblico sempre più numeroso e affezionato, riuscendo a imporre il suo personalissimo linguaggio caratterizzato da incredibili giochi di parole che rendono i suoi testi quanto di più tecnico il rap italiano possa offrire. Abbiamo approfittato dell’occasione per fare due chiacchiere con lui.

– Cosa ti aspetti da “Realtà Aumentata”?

” Spero che chi lo ascolta entri nel mio viaggio, ad ogni album ho cercato di evolvermi in direzioni nuove ma mantenendo una continuità col passato. Mi aspetto che chi mi conosce da tempo mi segua nei miei trip mentali e chi non mi conosce possa avvicinarsi e magari resti intrappolato nel campo gravitazionale della mia musica. A Dicembre poi inizia il tour e voglio tornare a confrontarmi con la dimensione live dando spazio ai nuovi pezzi ma anche ai nostri classici. “

– “Realtà aumentata” riflette un tuo particolare rapporto con la tecnologia ?

” Sicuramente ho un rapporto abbastanza stretto con la tecnologia, anche il mio lavoro di designer che svolgo parallelamente alla musica è strettamente legato al digitale. L’immaginario che evoco nei miei testi è spesso fantascientifico e mi piaceva l’idea di evocare anche negli artwork del disco una sovrapposizione del digitale alla realtà. Al titolo ho voluto dare anche un’altra chiave di lettura, credo che la visione dell’artista della realtà in qualche modo la possa aumentare di significato, da qui l’idea di “Realtà aumentata” intesa non necessariamente nel senso digitale. “

– Come si pone il Rap italiano di fronte all’evoluzione di influenze come Grime e trap?

” Credo che l’Hip Hop per sua natura sia un organismo che ingloba nuovi linguaggi, questa sua capacità di evolversi è il segreto della sua sopravvivenza su un arco di tempo così lungo. Nell’era digitale le nuove tendenze musicali si diffondono molto più velocemente e su scala globale, l’Italia non ne è esente ma non ho un giudizio negativo su queste nuove sonorità. Sono il primo ad ascoltare e a prendermi bene con molte delle cose nuove, chiaramente il pericolo è quello di scadere nella pura imitazione o emulazione se l’artista non riesce a metterci del suo. Personalmente amo raccogliere stimoli da tutta la musica che ascolto filtrandola con la mia sensibilità e dando la mia impronta a qualsiasi cosa faccia, che la base sia trap o boom-bap. “

“Realtà Aumentata” è il disco più denso e importante della carriera di MISTAMAN, come sempre capace di unire il puro intrattenimento con un rap più adulto, attento alle nuove sonorità ma profondamento influenzato dalle atmosfere Golden Age con cui ha iniziato ad amare l’Hip Hop. MISTAMAN non ha mai scritto con così tanta consapevolezza dei propri mezzi, districandosi senza sovrastrutture tra frasi ad effetto e concetti complessi, con uno sguardo così lucido da proiettare l’immaginario dell’ascoltatore in una vera e propria “Realtà Aumentata”.
Nel nuovo album MISTAMAN è riuscito a dare vita alle parole, manipolando significati e significanti con una facilità disarmante e con uno stile inconfondibile supportato da un immaginario culturalmente vasto e poliedrico: le tracce affrontano temi d’attualità come il rapporto fra media e pubblico, riflessioni sullo scorrere del tempo e sulla natura umana, argomenti strettamente personali e autobiografici di solito poco presenti nei suoi lavori passati, fino ai più classici pezzi autocelebrativi in cui il rapper, come da tradizione Hip Hop, dimostra la sua superiorità lirica con esercizi di stile mai fini a se stessi. Le 13 tracce sono state prodotte da alcuni dei migliori beatmaker italiani come Roc Beats a.k.a. Dj Shocca (autore anche di tutti gli scratch del disco), Big Joe, Gheesa e da producer di fama internazionale come l’austriaco Fid Mella e il canadese di base a New York Marco Polo. L’album è stato mixato e masterizzato all’Unlimited Struggle Studio di Treviso da Matteo “Roc Beats” Bernacchi. MISTAMAN rappresenta la storia dell’Hip Hop tricolore, coerente e fiero di continuare a scrivere una pagina importante di questo genere riuscendo a rinnovarsi ogni volta senza snaturare le proprie radici.

MISTAMAN da dicembre sarà in TOUR in tutta Italia accompagnato da Roc Beats a.k.a. Dj Shocca ai piatti e da Frank Siciliano al secondo microfono, ecco le primissime date confermate (calendario in continuo aggiornamento):

01.12 – Retronoveau – MESSINA
02.12 – Zsa Zsa Mon Amour – PALERMO
07.12 – Serraglio – Unlimited Struggle City Party – MILANO (Showcase)
09.12 – Home Rock Bar – TREVISO
20.01 – Round Midnight – TRIESTE (Showcase)
03.02 – Spazio 211 – TORINO
10.02 – Geko Club – SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)
11.02 – Rework – PERUGIA
18.02 – Smart Lab – ROVERETO (TN)
04.03 – Laboratorio Crash – BOLOGNA
06.05 – Beat Cafè – SAN SALVO (CH)

photo @ Giovanni di Noia

Ti piace questo Articolo? Condividilo!

Articolo scritto da