DOYOULIKE.ORG – Magazine di Musica: News, Interviste, Report, Concerti e Festival

REPORT – LOCUS FESTIVAL 2018, R+R=NOW regalano una grande prima serata

a cura di Gigi Salvemini

Sabato 7 Luglio 2018 una data che molti aspettavano: l’inizio della quattordicesima edizione di Locus Festival, uno degli appuntamenti più affascinanti nel panorama musicale internazionale.

Come per l’edizione 2017, il Locus riparte da Masseria Mavù, un posto fantastico immerso nella valle d’Itria. E decide di farlo con il progetto R+R=NOW: “Reflect and respond now”, un concetto ispirato dalla leggendaria cantante soul Nina Simone. L’artefice del progetto è Robert Glasper, frequentatore storico del festival, insieme al leggendario producer e polistrumentista Terrace Martin, al trombettista jazz Christian Scott aTunde Adjuah, al bassista Derrick Hodge, al batterista Justin Tyson e al producer, polistrumentista e voice beat boxer Taylor McFerrin, nuovo straordinario collettivo musicale, che riunisce le sei personalità più geniali e innovative del jazz e della black music contemporanea. Una colonna sonora perfetta, in un posto perfetto, in una serata perfetta.

La gente arriva con leggero ritardo, ma la serata è molto piacevole per cui l’attesa passa velocemente. Dopo qualche ora ci si trova subito catapultati in quel contesto al quale il Locus Festival ci ha abituati da anni. Siamo circondati da appassionati e amanti di musica, cultori del genere e non solo. Un pubblico di qualità, che ha gusto e piacere nell’ascoltare ottima musica.

R+R=NOW non deludono. Un live unico e molto coinvolgente, cosìcche il tempo vola tra un brano e un assolo. Il livello artistico è molto elevato e il pubblico ascolta con rispetto concedendosi raramente lunghi applausi. Non ci sono pause e, qualora ci fossero, la musica non si ferma mai perchè tra un brano e un altro c’è sempre spazio per la tromba di Christian Scott aTunde Adjuah e fantastiche performance di Taylor McFerrin capitanati da Robert Glasper.

Un’edizione che inizia con le idee molto chiare, stupire ed affascinare con proposte musicali  internazionali ed italiane d’avanguardia in un contesto paesaggistico straordinario.

Inoltre ieri è stato annunciato l’arrivo di Ben Harper, quindi non ci resta che continuare a vivere questa fantastica magia che il Locus regala da anni.

Foto Doyoulike.org – Gallery clicca qui

Un post condiviso da DOYOULIKE.ORG (@dylmagazine) in data:

 

Ti piace questo Articolo? Condividilo!