DOYOULIKE.ORG

DISCOVERING – WLOG è pronto ad un nuovo percorso: fuori il nuovo singolo “KillerOne”

23 Aprile 2021 BLOG

a cura di Giorgia Groccia

wLOG è pronto ad iniziare un vero e proprio progetto wLOG 3.0. Ed il primo step è la release di oggi, venerdì 23 Aprile: è fuori su tutte le piattaforme digitali “KillerOne”, un brano prodotto da AVZ studios, masterizzato da EMYK e distribuito da Artist First.

Musicalmente, l’artista introduce chitarre acustiche, elettriche, basso, batteria unitamente all’elettronica. Ancora una volta alla ricerca di un sound peculiare, wLOG racconta così questo nuovo singolo: “KillerOne è un brano sulla dualità moderna della personalità individuale e sull’imitazione sociale. È la proiezione del nostro sè verso uno stereotipo virtuale megalomane, e giudicante,  che ci segue ovunque. Qualcosa dal quale non si può piu’ fuggire.  Una serata romantica, un film e in un istante ci si rivede in una figura scura e ci si sente confusi con un’altra personalità, ma si continua a fare l’amore e a vivere la propria natura che forse solo nell’amore stesso può realizzarsi”. 

Spotify: https://open.spotify.com/artist/0dyIZS8Z9XNaBdasETMB3v?si=1UMWzs1bQmOxiRbWioXd-g

YouTube: www.youtube.com/c/wLOGmusic

Instagram: https://instagram.com/wlogmusica?igshid=1rwd52t24dra3

Facebook: https://www.facebook.com/wLOGmusic

BIO

wLOG è il più atipico dei cantautori che si possa immaginare. Dietro questo nome un po’ complicato da scrivere, ma davvero facile da pronunciare c’è uno tra i più misantropi personaggi della scena indie italiana, che ha mollato la caotica Milano per il suo studio in montagna, nel Parco Orobico in Val Seriana. I suoi brani, tra it-pop, dance ed elettronica, un po’ punk e un po’ prog, sono malinconici, autobiografici, la maggior parte delle volte piuttosto tristi sui quali è impossibili stare fermi.

Quando può, wLOG “ruba” un tram a Milano, e lo riempie di gente scatenando una vera e propria festa itinerante dove si suona, si balla e si beve, un mondo sospeso che, non appena si scende dal tram, scompare alle nostre spalle. Ed è successo già tre volte: una vera e propria festa con il nome di Partyamo.

Ti piace questo Articolo? Condividilo!

Comments are closed.

This function has been disabled for DOYOULIKE.ORG .