DOYOULIKE.ORG

Domenica italiana con “Amore Unlimited” di ALCATRAZ

a cura di Martina Castronovi

“Buonasera a tutti quanti, benvenuti a Berlino” – intonano le prime strofe di Amore Unlimited del duo ALCATRAZ, formato dai fratelli Leo e Aaron Altaras. Non si tratta di una nuova uscita ma di un brano pubblicato il 13 Agosto del 2021. Il fatto che la stampa italiana non ne abbia parlato molto mi ha stupita. Scopriamo perché.

Partiamo presentando gli artisti. Leo e Aaron Altaras non sono conosciuti solamente per le loro produzioni musicali, i due fratelli, infatti, sono anche attori. Leo è uno dei protagonisti del nuovo irriverente film tedesco So Long Daddy, See You in Hell mentre Aaron è conosciuto ai più per la sua interpretazione in Unorthodox, la celebre serie Netflix che ha rivelato la triste realtà in cui versano molte donne cresciute nel clima rigido e bigotto della religione ebrea ortodossa. I fratelli Altaras sono originari di Berlino e firmano per l’indipendent label Live From Earth – un’etichetta molto conosciuta in Germania e non, in particolare nella scena techno.

Il singolo Amore Unlimited, che già nel titolo porta evidenti influenze Made in Italy, unisce lyrics italiano a un sound che spazia da sonorità dall’Italo Disco all’elettronica francese a tocchi della trance tipica berlinese. Ma come mai questo Amore per il Bel Paese? Adriana Altaras, madre di Leo e Aaron è una brillante attrice, regista teatrale e scrittrice tedesca. La sua storia sembra quasi la trama di un film d’avventura (raccontata nel docufilm Titos Brille), con le sue parti drammatiche, purtroppo. Adriana nasce a Zagabria nel 1960, città ai tempi appartenente alla Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia da genitori ebrei, militanti tra i partigiani jugoslavi. Suo padre inizia a indagare sulle vere cause della morte di suo fratello, Silvio Altaras, ucciso dal regime comunista della Jugoslavia all’inizio del 1945. Per questo motivo, nel 1964, la Lega dei Comunisti di Croazia avvia un procedimento giudiziario contro di lui. Nello stesso anno, dunque, Adriana fugge da Zagabria con sua madre verso l’Italia, a bordo di un’auto guidata da sua zia. Rimangono a Mantova per alcuni anni, il tempo necessario per impararne la lingua. All’età di sette anni, i suoi genitori la portano a Giessen, in Assia, dove entrerà in contatto, non con poche difficoltà, con la cultura tedesca. La musica, le tradizioni e i costumi italiani sono, dunque, parte della cultura della famiglia Altaras e dei fratelli Leo e Aaron.

Il video di Amore Unlimited è ambientato ad un matrimonio a cui gli ALCATRAZ sono stati invitati ad esibirsi. Tra gli ospiti ci sono anche Adriana Altaras (P.S: fate caso alla scena finale del video, bellissima!), e vari personaggi dal macho alle nonne super chic e uptight. Un video e un brano che celebrano lo stivale, seppure con qualche trascico stereotipato (se pensiamo al tipo che si fa imboccare con una bella forchettata di spaghetti al pomodoro), il tutto in salsa glamour e in abiti Valentino.

Il testo, come anticipato è tutto in lingua italiana ed è così semplice e orecchiabile da poter diventare un tormentone in un batter d’occhio. Vi assicuro, è davvero difficile togliersi Amore Unlimited dalla testa! In più, alcune strofe sono esilaranti “Amaretto nella bocca, mascarpone nella pancia. Cicciolina, fa la pasta, ragazzina nella stanza” oppure “Fragola e desideri, Machiavelli Balotelli. Ancora una volta, i love calendar Pirelli” e ancora “Amarcord e papardelle, Aperol sotto le stelle”. Un lyrics che unisce molteplici sfaccettature, tante epoche diverse e svariate personalità della cultura e delle copertine di gossip italiane.

Gli Alcatraz non mi pagano per fargli pubblicità, figuratevi. Ma questo è un pezzo Italo Disco made in Germany che secondo me merita il giusto riconoscimento, soprattutto in Italia.

Ti piace questo Articolo? Condividilo!

Comments are closed.

This function has been disabled for DOYOULIKE.ORG .