DOYOULIKE.ORG – Magazine di Musica: News, Interviste, Report, Concerti e Festival

MISGA in SOS TRY TILL SATISFACTION: l’autentica canzone d’autore non è morta

4 Dicembre 2019 BLOG, NEWS

a cura di Giorgia Groccia

Misga, acronimo di Michele Sgaramella, è un artista pugliese. 

Cantautore indie pop, con influenze che spaziano dall’elettronica al folk, utilizza un linguaggio diretto e impreziosito da giochi di parole resi al meglio da una buona dose di inventiva incastonata nella realtà quotidiana ricca di incertezze. L’attività artistica di Michele ha avuto inizio circa 10 anni fa e nel 2014 ha dato vita a Misga, un progetto cantautorale a tutto tondo.
Nel 2015 apre i concerti di Après la classe, Caparezza ed Erica Mou, Tommaso Paradiso, vince diversi premi e, grazie al sostegno di Pugliasounds, porta la sua musica anche all’estero, a Parigi e Bruxelles, Berlino, Dijon, Valencia e Liegi. Nel Novembre 2016 esce il primo disco intitolato MICAMICAPISCI (Freecom) e dal Monk di Roma parte il primo tour promozionale. Nel 2018 Misga torna protagonista come accompagnatore musicale nel tour teatrale “Tutto fa Broadway” del duo comico pugliese Pio e Amedeo.
Nello stesso anno arriva in finale al premio De Andrè con il brano “Scontrare la morale” e pubblica “Profondo sud”, un inno intriso di speranza nei confronti della sua terra, brano scritto qualche anno prima, dopo lo scontro ferroviario avvenuto tra Andria e Corato. 

Lo scorso Ottobre Misga pubblica “Vedere”, il brano che ha anticipato il suo secondo lavoro discografico dal titolo SOS TRY TILL SATISFACTION (Phonogram music) fuori il 28 Novembre.
La live band è composta da Enrico Elia (piano e tastiere) e Francesco Dettole (batteria), musicisti che hanno curato insieme all’artista la produzione e l’arrangiamento del disco. 

“SOS Try Till Satisfaction” è il titolo dato alla seconda raccolta di inediti del cantautore Misga: ogni brano, ogni arrangiamento e persino le grafiche del suo ultimo lavoro discografico (disegnate dall’artista andriese Valentina Lorizzo) sono state curate dall’artista che sceglie di riportare in copertina una slot machine raffiguranti delle icone ognuna corrispondente ad un brano.
SOS è la sequenza di tre lettere che descrive il segnale universale di richiesta di soccorso, difatti Save Our Souls (salvate le nostre anime) è la reinterpretazione della sigla della locuzione in inglese.
SOS Try till satisfaction è la title track, un concept che racchiude il bisogno tangibile di speranza. Ogni brano esprime a suo modo il desiderio incontenibile di lavorare giornalmente su se stessi e sul mondo circostante, un monito, il bisogno di aprire gli occhi abbandonando la mera cecità di questo millennio. SCONTRARE LA MORALE risale al 2015, Nel 2018 arriva tra i brani finalisti del Premio de Andrè. Trae ispirazione dal modus operandi delle nuove generazioni, costruendo un messaggio all’insegna del coraggio, Nel testo ci sono riferimenti a diversità caratteriali, razziali, sessuali e di ogni tipo. VEDERE tra le righe racconta le paure delle nuove generazioni, la volontà investita nel provarci sempre e comunque, l’impegno a trovare una soluzione e la capacità di fare di testa propria.
SULLE PUNTE è stato scritto con Luca Ribatti. Racconta dell’intreccio tra due giovani vite diverse. (Le punte della città sono i campanili, simbolo della città di Andria). TIMIDEZZA E SBAGLI invece narra la storia di due amanti che trascorrono la notte insieme; tra sguardi e incomprensioni si accorgono di non essere fatti per stare insieme. TIRA LE SOMME è il brano di punta del disco, anche qui si intravedono diverse insicurezze. Cosa fare del futuro è la domanda: tirare le somme nel vuoto, riscattare la posta in palio è l’unica risposta plausibile. RIDI INDIANO nasce su whatsapp. La storia segnata in bozze varia dopo qualche giorno dall’accaduto narrato tra le righe, quando, in un centro commerciale, rovistando tra i libri, Misga si imbatte in “la città della gioia”, un libro di Dominique Lapierre, oscar absolute.  BASTA POCO PER ESSERE FELICI è un triste racconto che simboleggia la vacuità dei rapporti umani. DESPEDIDA DE SOLTERO tradotto in italiano vuol dire addio al celibato. E’ il brano più ironico e leggero del disco. Il ritmo semi reggaetton mischiato al suono del mandolino e della fisarmonica creano l’atmosfera giusta per realizzare un brano scanzonato e leggero. PIU’ IL TEMPO PASSA è raffigurata da un’iconica rosa simbolo del romanticismo. La voglia di restare mista alla paura di perdersi.

Ti piace questo Articolo? Condividilo!

Comments are closed.