REPORT – Tananai e Francesca Michielin per celebrare il Salone del Mobile.Milano

Una serata unica, quella del 21 aprile, per celebrare la 61esima edizione del Salone Del Mobile.Milano, manifestazione di interesse artistico e culturale, che celebra le eccellenze dell’arte e del design in Italia e nel mondo.

Quest’anno, per il terzo anno consecutivo, Federlegno Arredo Eventi ha affidato a LaTarma Entertainment, in collaborazione con Live Nation, l’organizzazione dell’evento che ha celebrato le giornate del Salone Del Mobile.Milano con una serata speciale che si è svolta presso i due chiostri del Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, caratterizzata da performance esclusive e installazioni speciali. 

Ripercorrendo il tema della 61esima edizione del Salone del Mobile.Milano, la luce è stata il focus dell’evento e il filo conduttore che ha unito la performance musicale, la location e il palco, con particolari giochi di luci e installazioni luminose che hanno reso ancora più suggestivi i chiostri del Museo, immergendo nella contemporaneità le atmosfere rinascimentali del luogo. 

Nel primo chiostro, i partecipanti hanno potuto immergersi nell’installazione di luci riflesse su specchi; mentre il secondo con un percorso di luci led raccontava un’anima più pop e introduceva il pubblico all’area dedicata allo show. 

Dopo i saluti di Maria Porro (Presidente del Salone del Mobile) e Claudio Feltrin (Presidente di Federlegno Arredo Eventi), si sono infatti svolte le performance esclusive di Francesca Michielin, prima, e Tananai, poi. Due artisti in grado di parlare e raccontare delle nuove generazioni. Una precisa direzione artistica, questa, che sottolinea il percorso in continua evoluzione del Salone del Mobile.Milano, che unisce la tradizione alla contemporaneità. 

Sul palco modulare a più livelli incorniciato tra gli alberi e la storia, caratterizzato da elementi luminosi verticali che hanno creato un light show moderno e dinamico, esaltando la geometria dello stage e dell’architettura del luogo, Tananai e Francesca Michielin hanno proposto due performance uniche, ricche di sorprese e momenti inediti. 

Francesca Michielin ha ripercorso la sua decennale carriera, proponendo con la sua band Occhi Grandi GrandiVulcanoCheyenne e Io non abito al mare e concludendo il set con una versione piano e voce di Quello che ancora non c’è, estratto dal suo ultimo album di inediti Cani Sciolti. Francesca ha inoltre presentato in anteprima anche il brano Disco Dance, il nuovo singolo di gIANMARIA feat. Francesca Michielin che uscirà il prossimo 28 aprile. 

Tananai ha portato sul palco Tango, brano presentato al Festival di Sanremo e certificato doppio disco di platino; insieme EsagerataAbissaleSesso Occasionale e Baby Goddamn, alternando a momenti elettronici, altri più acustici e intimi. 

Insieme, prima che Francesca cedesse il palco a Tananai, hanno stupito il pubblico con un inaspettato duetto sulle note di La leva calcistica del ’68 di Francesco De Gregori. 

La serata è stata anche arricchita da un dj set pre e post show di Alexander Rya, completando il viaggio artistico e musicale di questa magica notte. 

L’evento è stato realizzato in collaborazione con i partner del Salone del Mobile.Milano, Ca’ del Bosco e Acqua S. Bernardo. L’offerta conviviale per gli ospiti è stata completata dalle proposte food&beverage di Martini e San Carlo.